domenica 4 gennaio 2009

Crostata di pasta frolla all'extravergine d'oliva di clementine curd


Auguri di Buon anno. Inizio l'anno con questa novità che ho preparato per Natale, novità è perchè le altre ricette sul blog, me le aveva sempre insegnate qualcuno o le avevo lette e adattate al mio gusto o le avevo viste fare al ristorante e tentato di riprodurre, questa invece è proprio mia, ideata, pensata e realizzata da me (mi sto allargando troppo?), qualcuno molto in gamba riderà, ma io sul quel livello sono, mica sono Marchesi o Pierre Hermè ma molto sul praticone qualche volta anche pasticcione, un po' come sono tutti gli uomini in cucina.

Questa ricetta nasce anche un po' dal mio lavoro, faccio parte di un gruppo di lavoro di ricerca per un alimentazione più sana e stiamo tentando di sperimentare diverse preparazione che sostiuiscono il burro con olio d'oliva, non è facile come sembra, perchè dipende molto dalla percezione del gusto. Non vi sto a raccontare di quanto sia migliore dal punto di visto nutrizionale l'olio d'oliva rispetto al burro, diro solo che l'olio extravergine contiene più grassi insaturi (88%) rispetto al burro (43%) e i grassi saturi olio d'oliva (12%) ne ha meno rispetto al burro (53,4%), il mio è un tentativo di fare dei dolci che siano più sani senza perdere il gusto.

Ecco perchè ho fatto una pasta frolla con l'olio d'oliva extravergine, sono ancora alla ricerca dell'olio extravergine migliore per questa ricetta, quello adoperato qui è un extravergine delicato che ho preso in Liguria nell'entroterra Savonese, ma avrei potuto usare dell'olio d'oliva del Garda, anche se mi piacerebbe sperimentare con un olio magari più forte come un olio siciliano o calabrese, perchè dalla calabria arrivano le clementine (un frutto di stagione, disponibile e non caro) per il clementine curd. Io vado matto per il lemon curd, una crema fatta senza adoperare latte, in questo modo si rende questa ricetta adatta anche a chi è intollerante al latte nello stesso tempo è anche con meno calorie rispetto ad una normale crema. Ho deciso di fare questa versione con le clementine aggiustando un po' la ricetta perchè le clementine hanno un succo con più acqua rispetto al limone, è un lavoro tutto work in progress, suggerimenti sono sempre ben accetti.

Una nota sulle clementine, perchè è femminile, ma la sua ideazione è dovuta a un frate giardiniere in certo Clementine Rodier che inizio la coltivazione nella missione di Misserghin in Algeria nel 1898, un incrocio "accidentale" tra mandarino e melangolo (arancio amaro), si diffuse nel mediterraneo grazie proprio alle missioni religiose e ai conventi, garantiva frutti più grandi rispetto al mandarino e la pianta resiste di più al freddo invernale. In Francia ha trovato il suo ambiente in Corsica, in Italia ha trovato a Sibari in Calabria il suo ambiente ideale, tutte le info su IGP Clementine di Calabria. La curiosità, ha un fratello gemello il mandarino di Canton Citrus Clementina, più che un incrocio naturale secondo molti è una specie di agrume autonoma.

Crostata di pasta frolla all'olio extravergine d'oliva con clementine curd

Ingredienti per la pasta frolla : 300 gr di farina, 100 gr di zucchero, 100 gr di olio d'oliva, 1 uovo e un tuorlo, alcuni cucchiai di acqua fredda, un pizzico di sale .

Clementine curd: 160 ml di succo di clementine spremuti, le bucce di due clementini, 75 gr di zucchero, 2 uova, 3 cucchiaio da caffè di maizena, (io per la crostata ha doppiato le dosi ne è avanzata un po ma vi assicuro che non ho buttata via nulla)

Preparazione: Preparate la frolla come fate di solito, fate una fontana con la farina aggiungete, zucchero, sale, uova, olio e impastare velocemente, unire quqlache cucchiaio d'acqua fredda, non lavorarte molto l'impasto, formate una palla efate riposare in luogo fresco per mezz'ora.

- Togliete dal frigo , spendetela con attenzione, mettere dalla carta da forno in una teglia da 22 cm e foderare con la pasta frolla e fate cuocere in bianco (io metto un foglio di carta forno forno e riempio con del riso) per 20-25 minuti la frolla a 170 gradi.

- Mentre cuoce preparate il clementine curd, mettete in un pentolino il suco delle clementine e le bucce, versare lo zucchero e la maizena e fate scaldare un po' a fuoco dolce, intanto sbattete le uova e incoporatele al composto e fate ispessire a fuoco dolce, quando avrà raggiunto la cossistenza di una crema togliete dal fuoco.

- Togliete la base della torta dal forno e coprite la base con il clementine curd e mettete di nuovo in forno per altri venti minuti e verificate la cottura. Tolgliete dal forno e fate raffreddare.
- Potete sostituire la clementine curd con il lemond curd con 4 limoni, 150 gr di zucchero, 1 cucchiaio di maizena, 3 uova, rimanendola un po liquida.
Magnifica la versione che ha fatto una nostra amica foodblogger Mammadeglialieni, crostata di pasta frolla alla'extravergione d'oliva con arance curd. e anche la versione con la marmellata di mandarini di Romy

Buon Appetito e buon anno 2009.
Si potrebbe festeggiare con un buono spumante un RECIOTO DI SOAVE SPUMANTE DOCG della Vini Balestrivalda, con questa ricetta partecipo alla raccolta di Val partecipate tutti.
PS: per la foto ringrazio gli altri due blogger che son passati da casa mia a farmi gli auguri Carmine e Michael

112 commenti:

  1. Non è facile no, sostituire il burro con olio... io non mangio nemmeno uova, quindi mi manca anche l'effetto emulsionante del tuorlo (ultimamente sto sperimentando con la lecitina di soia). Mi chiedevo se il problema della separazione dell'olio dal resto dell'impasto avviene anche con l'uso dell'uovo..

    RispondiElimina
  2. la pasta la puoi sostituire con pasta sablèe che è senza uova la puoi preparare con 300 gr. di farina, 100 gr di zucchero, 130 gr di olio d'oliva, un pizzico di sale e mezzo bicchiere di acqua ghicciata, mancherà un po consistenza. Per la curd invece puoi anche non mettere le uova ma viene fuori una specie di gelatina alle clementine, sai fare una crema senza uova e senza latte è dura, io ogni tanto adopero la ricotta che puoi mescolare con la gelatina di agrumi dovrebbe darti un po consistenza, spero che qualche blogger più in gamba di me ti sappia dare una risposta, buon anno

    RispondiElimina
  3. ricambio affettuosamente gli auguri augurandoti un fantastico 2009!

    RispondiElimina
  4. Felice 2009! Grazie per la visita, kris

    RispondiElimina
  5. Questa si che è bella... direi che come primo esperimento è ottimo!
    E il sapore?
    Buon anno
    Betty

    RispondiElimina
  6. Ma che Pierre Hermé e Marchesi...noi vogliamo solo il nostro impareggiabile Gunther! La tua ricetta, come del resto sempre le tue, è una delizia: raffinata e "concreta" al tempo stesso; e anche sana: da applauso! Grazie per averci raccontato qualcosa sulla storia della Clementina! Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  7. Sono stata tentata più volte di sostituire il burro...ma non l'ho mai fatto. Questa volta proverò.
    Buon anno anche a te Gunther.

    RispondiElimina
  8. Che suggestiva quella foto!!Accogliente!
    Passo per un saluto e un augurio per questo nuovo anno,perchè ti porti tanta serenità.
    Un bacio,con affetto

    RispondiElimina
  9. Ciao, non mi conosci ma ogni tanto visito il tuo blog. Questa ricetta è fantastica e visto che abito dove c'è un olio fantastico (lago di Garda) nei prossimi giorni la faccio. Grazie e auguri

    RispondiElimina
  10. Riproverò con queste dosi, grazie!
    Al posto del curd si potrebbe usare anche un gelo siciliano, hai presente? Amido, zucchero e succo di frutta, da provare!

    RispondiElimina
  11. Gunther, non solo i grandi chef sanno inventare le ricette valide, stai tranquillo. Mi piace molto la tua crostata! I biscotti di frolla all'olio avevo già provato, ma la torta mi manca!

    RispondiElimina
  12. Gunther, altro che "praticone", "pasticcione": sei un GRANDEEE !!!!!
    Grazie anche delle notizie "dietologiche": in questo periodo ne abbiamo veramente tutti bisogno :-D
    Jacopo

    RispondiElimina
  13. Grazie mille per la visita e tanti auguri anche a te!!! A qnd qualche bella ricettina light post vacanze??

    RispondiElimina
  14. E' sempre un piacere leggere i tuoi post...e poi come uomo in cucina sei uno spettacolo. Mio marito muove adesso i primi passi spinto dall'entusiasmo dei blog....staremo a vedere.Baci e buon anno

    RispondiElimina
  15. anche io ho provato a fare una crostata con l'olio e devo dire che la frolla fatta in questo modo mi è piaciuta molto. Non ti consiglio pero' di usare un olio troppo forte. Io al primo esperimento avevo usato un olio pugliese molto saporito, ma si sentiva troppo l'aroma e la torta risultava un po pesante.
    ciao e buon anno!

    RispondiElimina
  16. ottima questa crostata e sono d'accordo con l'utilizzo dell'olio al posto del burro pero solo per alcune crostate per altre nn si abbiano moltissimo,questa è perfetta!!bacioni imma

    RispondiElimina
  17. ma cosa ti è successo, che gente frequenti? Da quando sei lontano da San colombano al lambro, non ti si riconosce più! Che ti sei dimenticato del burro passi, ma del vino.. me la segno, un saluto MIna

    RispondiElimina
  18. Ciao Gunther volevo ringraziarti del commento sul blog, purtroppo le vacanze di natale non hanno molto migliorato le cose...ma si va avanti per risalire la china e arrivare sulla cima più forte di prima :-)

    Grazie ancora dell'affetto dimostratomi

    RispondiElimina
  19. Wow che splendida ricetta e anche le tue spiegazioni son sempre molto accurate!

    RispondiElimina
  20. ehiii, ma che"esperimenti golosi" stai provando, gli agrumi mi piacciono molto, quindi questa è una crostata che stuzzica parecchio.

    RispondiElimina
  21. Sembra una ottima proposta. Io il burro non lo sopporto, quindi mi hai dato una ottima alternativa.

    Ottimo come sempre l'articolo.

    Saluti e buon anno, anche se è gia iniziato da un po!
    A presto

    RispondiElimina
  22. Sono una golosa e non ti sto a dire quanto mi piacciano le crostate... ma spesso le evito proprio per il burro.

    In questo periodo la tua proposta è molto gradita, proverò sicuramente la tua crostata!

    RispondiElimina
  23. E' sempre un piacere entrare nel tuo blog, vorrei sapere com'è il gusto, si sente troppo il sapore dell'olio?
    felice 2009

    RispondiElimina
  24. a tutti quelli che vogliono sapere come era.. era buona si sentiva il sapore dei clementini, la frolla era friabile, adoperando olio ligure che è molto leggero, non ho avvertito particolare differenza, unica cosa la crema del ripieno la prossima volta aggiungerò un limone per dargli più carattere e provero a mettere anche qualche buccia grattuggiata nella frolla.

    RispondiElimina
  25. Molto interessante, ci lascia affascinati il clementine curd, che non abbiamo mai assaggiato, ma che usando dei buoni clementini dovrebbe essere buonissima. Interessante anche che si possa fare a meno del latte, proveremo a farla, siamo curiosi. Anche l'uso dell'olio d'oliva è cosa da provare, sicuramente useremmo un delicato. L'extravergine del Garda è ottimo, ma ci sembra molto deciso come sapore, non vorremmo che risultasse troppo forte nel complesso, rompendo l'armonia dei sapori! E' sicuramente una crostata da provare, una bella sorpresa.
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  26. Buon anno!

    Grazie per questo tuo prezioso contributo alla mia raccolta, un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Sai che io faccio oramai la mia frolla con l'olio già da quasi 2 anni? da quando ho scoperto essere intollerante al lattosio, praticamente so quanto sia difficile adattare le ricette non solo di dolci usando l'olio d'oliva anzichè il burro, però mi trovo molto bene.. Questa tua crostata davvero molto buona :-))))

    RispondiElimina
  28. cari auguri, gunther per te di buona vita nel 2009!

    ps: l'olio! io sono per l'olio:)

    RispondiElimina
  29. Applausi per te Gu!
    ti auguro un grande anno che sappia anche di olio d'oliva perchè no?
    :)
    Grande Gu, grazie per la sperimentazione e la ricetta
    *
    Cla

    RispondiElimina
  30. Deliziosa l'idea del curd di clementine!!!! Anch'io ho provato a fare la frolla con l'olio, ma, purtroppo, non mi è venuta bene, quindi sono un po' restia a provarla di nuovo.... magari seguirò le tue dosi, che sono un po' più sensate di quelle che avevo io!!!

    RispondiElimina
  31. consigli preziosissimi gunther!!!
    ho anche apprezzato molto la pasta sablèe che hai consigliato,credo davvero che sia un'ottimo
    sostituto alla pasta base della preparazione.
    un bacione

    RispondiElimina
  32. Buon 2009!!!!
    Non ho mai provato nè la frolla all'olio d'oliva, nè la clementine curd, anche se sono una fan delle curd di tutti i tipi...da provare, segnatissima... ^_^

    RispondiElimina
  33. La crostata merita senz'altro ma lasciami dire che la foto è divina, un ambientazione calda e accogliente, complimenti

    RispondiElimina
  34. Da provare! Io sono soddisfatta della ricetta della ciambella all'exravergine d'oliva, ora devo provare la tua frolla! Complimenti e auguri!

    RispondiElimina
  35. Questa tua crostata è a dir poco deliziosa. Io personalmente però al burro non rinuncio, ovviamente consumato a grammi, ma concordo con te sulla necessità che una alimentazione sana diventi una cosa normale nella vita di ogni persona. Ricerco prodotti genuini, carne, pesce, verdure, latte uova..., possibilmente a km zero da aziende agricole o pescatori locali e cerco di trovare loro la giusta cottura, in termini di metodo e di tempi.
    Buona Epifania,
    Stefano

    RispondiElimina
  36. E come si suol dire.... complimenti allo chef!!!! Bravo!! ^_^

    RispondiElimina
  37. Scusa Gunther, ma come hai fatto a mettere il banner del foad coach del blog di cucina nella colonna di destra che cliccandoci sopra riconduce a tutti i tuoi articoli??? Mi piacerebe farlo per a pinch of ireland.....

    RispondiElimina
  38. ma dai!!! buonissima!!! va proprio presa in grande considerazione...il curd alle clementine, intrigante. Complimenti per l'idea *___*

    RispondiElimina
  39. E' un piacere leggere il tuo blog, complimenti.
    Grazie e buon proseguimento di anno nuovo.

    RispondiElimina
  40. si in effetti è proprio una questione di gusto....mettere l'olio nella frolla al posto del burro è stata un ottima idea che ormai adotto da un paio di anni presa da un forum....però....l'olio di oliva nei dolci assolutamente non mi piace...ne cambia completamente il gusto in negativo....infatti l'olio da mettere nei dolci è quello di semi....chiaramente è una questione di gusti:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  41. Mi piace questa ricetta.
    Sono curiosa di sapere come si presenta il panetto dopo il riposo di mezz'ora in frigorifero. E' molto morbido?

    RispondiElimina
  42. Davvero molto interessante la frolla all'olio!
    Anche se sono,ahime',amante del burro nei dolci...con tutte le tue informazioni mi hai quasi convinta a provare!
    Molto,molto buona la curd di clementine!
    FAntastica la storiella sulla loro nascita.

    RispondiElimina
  43. Mi ero dimenticata il motivo per cui ero venuta a farti visita....
    Innanzitutto ringraziarti per gli auguri e poi per farteli io...anche se con un bel po' di ritardo...gli auguri per questo nuovo anno.

    RispondiElimina
  44. ciao a tutti e grazie dei commenti
    @sabrina@luca si il sapore è forte confermo, è un po' a caratteristica del curd
    @salutami tutta San Colombano
    @anice stellato spero di conviencere il fotofrafo a venire a farne altre da me, io non so fotografare, so piagiare un bottone ma non è la stessa cosa.
    @antonella effettivamnete rispetto alla frolla la burro è un po più appiccicosa, stenderla non è stato proprio facilissimo

    RispondiElimina
  45. ciao gunther, effettivamente non è così immediata la sostituzione del burro con l'olio: il burro è meno fluido, meno grasso (ma meno sano), ha un sapore diverso... insomma, la sfida è tutta da giocare: seguirò attentamente i tuoi esperimenti! complimenti per le idee e la realizzazione di questa ricetta!

    RispondiElimina
  46. Ciao! certo che dev'essere interessante il tuo lavoro:scopri i pro ed i contro di ogni ingrediente e forse questo ti aiuta a combinarli meglio ed in modo più sano!
    ci piace questa tua versione dela pasta frolla con l'olio...e la cream di clementine ci intriga parecchio!!
    un bacione

    RispondiElimina
  47. wow questa crostata mi ispira un sacco! la tua ricerca è davvero interessante, aspetto i prossimi esperimenti!

    RispondiElimina
  48. Tanti auguri di buon anno anche a te Gunther....da Silvia

    RispondiElimina
  49. La Befana ha lasciato un regalino per te nel mio blog...Passi a ritirarlo??? :-D

    RispondiElimina
  50. Gunther ti faccio i mieie complimenti perchè non è facile inventarsi una ricetta, ma direi che il tuo esperimento è riuscito alla grande, bravissimo. Se la cosa ti puo' interessare io avevo una cara e bravissima zia che cucinava dei dolci solo con l'olio d'oliva. Erano dei successi. Se posso ti faccio i complimenti per la foto, mi ha colpito...Auguri per questo 2009,caio sally

    RispondiElimina
  51. Passa da me, che ti aspetta un regalino....Ti abbraccio :-)

    RispondiElimina
  52. Per quanto riguarda burro/olio ho notato che qui al sud si usa molto più spesso il secondo. Credo che in generale siano intercambiabili ma al solito è questione di gusto e di abitudini. Tienici informati sui tuoi studi!

    Ciaooo

    RispondiElimina
  53. buonissima voglio proprio provare!!!

    RispondiElimina
  54. Grazie per avermi fatto visita e per gli auguri naturalmente ricambio, anche se leggermente in ritardo, BUON 2009.
    A presto e spero di poterti avere tra i blogger che mi seguono sarei veramente onorata.
    Un abbraccio Mela.

    RispondiElimina
  55. Son venuta a ricambiare la visita... e mi sono trovata in un bel blog... inaspettato!
    Se valuto che devo ancora dare un'occhiata agli altri due che gestisci... Beh... complimenti!!!

    Spero di incontrarti ancora... anche io ho un altro blog, tutto mio...

    Se ti va di farci una capatina: www.kaishe.blogspot.com

    A presto!

    RispondiElimina
  56. d'accordissimo sul sostituire il burro con l'olio, anch'io lo faccio spesso e volentieri e la riuscita - specie nei cake - è ottima.
    Magari non utilizzerei l'olio del Garda (con quello che costa!), ma per un gusto più delicato sceglierei cultivar meno pronunciati come la coratina o il biancolilla.
    Michelangelo

    RispondiElimina
  57. grande Gunther! hai tutta la mia approvazione nei tuoi esperimenti a sottrazione! ;-)
    io sto togliendo uova... zucchero...
    accidenti, non è facile! ;-)

    RispondiElimina
  58. Ciao Gunther, volevo ringraziarti del commento sul blog, e cosí sono venuta a conoscenza del tuo..
    Anch'io sono per l'olio d'oliva, piú salutare rispetto al burro, fino adesso l'ho usato per fare torte e muffins, usando quello leggero ovviamente, ma per la frolla non mi ero ancora avventurata, adesso pero' che ho letto che la tua é venuta molto buona, la provero' senz'altro. Grazie! Adoro il curd di limone e di arancia ma quello di clementine non l'ho ancora assaggiato!

    RispondiElimina
  59. Ciao Gunther, innanzi tutto buon anno!
    Deve essere deliziosa questa crostata, anche se l'aroma dell'olio evo non prevarica gli altri sapori?
    Complimenti per la fantasia.

    RispondiElimina
  60. buon 2009! c'è un premio che ti aspetta se passi da me! :)

    RispondiElimina
  61. Corri da me ci sono tre premi per te!

    RispondiElimina
  62. sai che so cps avuoldire quando ti capita di inventare qualcosa..quel piccolo brivido della creazione...che soddisfazione...siamo homo faber...evidentemente! e questa crostata è davvero fantastica...il curd è gustoso davvero sia al lemon che all'orange d aprovare anche la tua versione! buon anno!!!

    RispondiElimina
  63. Da oggi iniziano le votazioni ufficiali per "un Soave Natale": in bocca al lupo! :-)

    RispondiElimina
  64. capiti proprio a fagiolo: anch'io uso spesso l'olio invece del burro (quasi sempre, direi) e per Natale un'amica mi ha regalato un tris di olii dell'abruzzo..non ho ancora provato gli accostamenti, ma se vuoi sperimnto e ti faccio sapere..buonissima torta..io tifo olio con te.un abbraccio.lety

    RispondiElimina
  65. io amo molto tutti "i curds", ma avevo provato finora solo limone e arancio.. e sempre con il burro!
    vorrei proprio provare questa crema.
    (sì, non rimane mai, NEL CASO AVANZASSE!)

    RispondiElimina
  66. L'olio nella frolla...non ci avevo mai pensato! Però bho...non si sente troppo l'olio? Comunque complimenti per l'inventiva!! Sembra una crostata davvero buona, da assaggiare! Magari un giorno proverò! Però mi sa col lemon curd perchè il fidanzato non mangia le clementine e vabbè tutto ma mangiarmi una torta da sola mi pare eccessivo :D

    RispondiElimina
  67. Bravissimo !!!
    Sono tornata a visitare il tuo blog e ancora una volta ne sono rimasta affascinata.
    Complimenti davvero, mi sa che le proverò un pò tutte le tue ricette. E ti metterò tra i blog che seguo.
    A presto

    RispondiElimina
  68. Consigli preziosissimi..bravo come sempre...mi incuriosisce il clementine curd...provare
    Grazie per le tue visite..leggerti è sempre un piacere, per quanto riguarda i calzoncelli nel blog trovi anche il ripieno...provali sono fantastici
    ciao e buona notte Lidia

    RispondiElimina
  69. Sono stata più volte tentata di fare la frolla con olio,anche perchè essendo intollerante al lattosio potrei mangiarla senza bisogno di assumere prima enzimi vari.Però ho provato i biscotti,le ciambelline al vino,il cui ingrediente fondamentale è appunto l'olio e mi piacciono molto.
    Bravo Gunther,continua con le tue sperimentazioni,che io ti seguo fedelmente!
    Buon Anno

    Dimenticavo...se ti va,passa da me a ritirare qualche premio.
    Ciao

    RispondiElimina
  70. Perche' non utilizzare l'olio di mais che e' piu' leggero???

    Anna

    RispondiElimina
  71. Innanzitutto mi complimento con la ricetta, adoro la frolla col l'olio evo. Io scelgo quello più delicato, che diventa praticamente insapore nell'insieme e rende la frolla molto più leggera, bravo!

    mio caro mi sa che stavolta ti tocca passare da me :-P

    RispondiElimina
  72. Grazie per la cortesia di esserti fermato a commentare sul mio blog. Buon 2009 e complimenti per i tuoi spazi online molto interessanti e ghiotti di notizie e ricette!A presto.

    RispondiElimina
  73. Gunther, questa tua ricetta è molto originale! Complimenti e buon anno nuovo anche a te!

    RispondiElimina
  74. la clementine curd la voglio proprio fare dev'essere deliziosa, grazie per l'idea

    RispondiElimina
  75. Complimenti per questa ricetta, mio marito produce clementine e in Calabria...quindi ricetta da provare assolutamente....grazie!

    RispondiElimina
  76. Non sei affatto pasticcione, e questo mi sembra un esperimento meritvole di essere provato (PS: le clementine, dolci..e soprattutto senza semini!! :))

    Tanti auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  77. Io sono un'amante della pasta frolla, mai fatta all'olio d'oliva.
    Mi toccherà colmare questa lacuna.

    P.S.
    Tanti auguri di buon anno

    RispondiElimina
  78. Ciao Gunther, mi piace l'idea di cucinare dolci più sani....quindi credo che ti seguirò provando quello che sperimenti tu, anche perché io sono figlia di mamma belga e questo comporta una passione per il burro, ma so bene quanto sia più salutare l'olio di oliva, infatti malgrado mi piaccia tantissimo il burro lo uso poco.......se vedi tra tutti i miei dolci ci sono poche crostate.....ma dato che ho una marea di vasetti di marmellata fatta in casa, che devono essere smaltiti, voglio provare questa tua frolla per fare le crostate!
    Ieri ho fatto le crépes per utilizzare le marmellate che ho!
    Ti farò sapere senz'altro!
    Grazie e auguri anche a te

    RispondiElimina
  79. l'idea è geniale...complimenti davvero altro che pasticcione in cucina!

    RispondiElimina
  80. Ciao Mitico Gunther,Felice anno nuovo! non ti dico quanto mi è piaciuta questa ricetta, inizi il 2009 proprio alla grandissima! Clementine Curd...da provare subito con questa tua ricetta, per forza! Un salutone con grande stima per il tuo lavoro e per le grandi bellezze che ci racconti sempre!

    RispondiElimina
  81. concordo con il commento che mi hai lasciato buona domenica

    RispondiElimina
  82. Posso reperire con facilità le clementine e quindi non ho scuse per non sperimentare il tuo originale Clementine Curd.
    Ciao

    RispondiElimina
  83. Ciao Gunther!Ho scoperto in questo momento il tuo blog,cercando frolla con olio.Son finita sul Gambero rosso e poi sono approdata quì!Anch' io vorrei sostituire l' olio in tutti i dolci.Già alcuni li faccio così.Scrivo dalla Calabria.Ho un buon olio e splendide clementine...!!Grazie per questa ricetta!Sembra fatta proprio per me!!! Ciao!Claudia

    RispondiElimina
  84. ciao Gunther!!!!
    tanti auguroni per uno stupendo nuovo anno!!!!
    ottima la tua crostata!! sei un grande

    RispondiElimina
  85. Prova la ricetta con un olio pugliese... te ne posso consigliare alcuni ottimi. Di sicuro il nostro olio è il meno acido in assoluto, solo un pò robusto. ciao

    RispondiElimina
  86. Che meraviglia Gunther!davvero ottima..proverò la frolla con l'olio!Buon inizio settimana :)

    RispondiElimina
  87. sei finito su un blog di gambero rosso complimenti una gran bella ricetta

    RispondiElimina
  88. ciao Gunther,volevo innanzitutto farti gli auguri di buon anno,e poi ringraziarti delle visite che fai nel mio blog...sono daccordo con te sull'uso dell'olio nella frolla, io uso anche l'olio di semi di mais in alcuni dolci al posto del burro, li trovo piu leggeri...grazie dei consigli che ci dai..un saluto Tittina

    RispondiElimina
  89. C'è poco da fare, il tuo stile mi piace tantissimo! Buon 2009 Gunther e continua a fronare nuove idee!!

    ps: mi sono accorta solo adesso che non ti ho ancora inserito tra i miei contatti...ma dico scherziamo? provvedo immediatamente!
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  90. ciao Gunther, grazie per il tuo commento che mi ha permesso di scoprire i tuoi blogs! Li trovo molto interessanti, e credo che imparerò molto. Io mi occupo di certificazione nei settori agricoltura biologica e turismo sostenibile, e amo la vita a contatto con la natura e la sana alimentazione. Trasferirmi in Sicilia mi ha permesso di scoprire un nuovo approccio con il cibo, e sto facendo molte scoperte stimolanti. Quando imparerò a fare delle foto decenti, comincerò a postare anche le mie nuove ricette. Buon lavoro, ti leggerò con interesse e piacere.
    M.

    RispondiElimina
  91. Buongiorno Gunther, ho "vagabondato" un pò ed ora son tornata dopo le vacanze ricche di ricette e condivisione. E' sempre un piacere vedere le tue tracce nel mio blog. saluti

    RispondiElimina
  92. interessante esperimento e, sinceramente, interessante la ricerca di cucina "sana" che state facendo! credo proprio che ti seguirò....

    RispondiElimina
  93. Ho ricevuto un premio ed ora sta a me assegnarlo (la cosa fa un pò ridere visto il mio giovane blog). Non ho potuto non pensare a girartelo. Se passi dal mio blog vedi. Saluti

    RispondiElimina
  94. Anche mia madre la faceva così...sostituiva il burro con l'olio e le sue crostate erano eccezionalissime!!!
    Bellissimo dolce...il clementine curd è proprio da provare!
    Un abbraccio
    Ago :-D

    RispondiElimina
  95. Gunther :
    ti auguro un fantastico 2009.
    Baci

    RispondiElimina
  96. D'accordissimo anch'io con l'uso dell'olio! Lo uso spesso anch'io..

    Un baciotto! ^__^ Foto magnifica!

    RispondiElimina
  97. ciao ,ho un premio per te!!!vai a ritirarlo al mio blog.ciao

    RispondiElimina
  98. Che meraviglia di ricetta!!!
    Da te si hanno sempre grandi ricette!!!
    Un bacione Ery

    RispondiElimina
  99. Questa crostata mi ispira proprio.....poi il curd di clementine....
    Gunther sei un grande

    RispondiElimina
  100. visto che successo con le fotografie!!!

    RispondiElimina
  101. Tante grazzie per il commento, il tuo blog e meraviglioso, excusatemi el mio italiano. questa receta e molto brava, me encanta la clementina. Un abrazo.

    RispondiElimina
  102. ma tu sei un mostro!Chissà se mai riuscirò ad avere 107 commenti ad un post!MERAVIGLIOSO!

    Giugiù

    RispondiElimina
  103. Mi piace tutta la frutta in generale, ma per le clementine ho senza dubbio una particolare predilezione, da sempre! Quindi questa crema mi intriga davvero tanto e, non appena sara' stagione qui, provero' sicuramente a fare la crostata... ma sorry, con burro... e la tua crema alle clementine!
    Complimenti Gunther.
    Bacioni

    RispondiElimina
  104. me la sono segnata! ero alla ricerca giustappunto di una frolla senza burro... dunque merci :-)

    RispondiElimina
  105. Ciao, sto facendo delle ricerche per sostituire sempre il burro con l'olio d'oliva, che amo molto.
    Domanda: esiste una equazione per la quale io so che, in una qualsiasi ricetta, posso sostituire l'olio alla dose prevista di burro? Grazie mille in anticipo, forse non sono l'unica che se lo chiede.
    Ciao e complimenti per la ricetta, buonissima.

    RispondiElimina
  106. ad essere sincero non lo so se esiste un equazione, sto procedendo per tentativi, attualmente sostituisco la porzione di burro con olio d'oliva, ma ho notato che da risultati diversi con farine diverse, questa ricetta è stata uno dei miei primi tentativi in vita mia, non sono per nulla un esperto, sto cercando di fare la pasta sfoglia in questi giorni, con risultati scarsi fin ora, più che altro ci sono precedimenti della lavorazione da prestare attenzione, per esempio, se la pasta la lavoro sul legno viene bene, sull'acciaio è impossibile da tirare (almeno per me, forse uno chef ci riesce comunque), staccare la pasta sul piano di lavoro con una spatola, tanta farina non per farla attaccare, magari farò un post che spiega tutto, anche se attualmente sto pensando di chiudere definitavamente il blog, per mancanza di tempo. Grazie

    RispondiElimina
  107. Ehi!!! Non fare scherzi!!!! Non vorrai mica davvero chiudere?! Come, ora che ci sono entrata anch'io in questo pazzo mondo di pazzi, vuoi andartene te?? Di sicuro era un piccolo sfogo da superlavoro perchè sei pure venuto a trovarmi....
    Dunque volevo dirti che ho provato la frolla con l'olio usando l'olio di riso, è venuta proprio buona e si è esaltato il sapore del curd, io l'ho fatto di arancia, e la frolla è friabile e fragrante. Avevo provato anche con l'olio evo ma da buona toscana io ce l'ho ottimo, genuino, spremuto a freddo, biologico...tutto quel che vuoi, ma veramente troppo saporoso...CIAO

    RispondiElimina
  108. Ho trovato il tuo blog saltellando qua e la ,seguendo il filo della casualità ,da blog di amiche ed ho notato Mammadeglialieni che citava questa ricetta di pastafrolla all'olio extravergine di oliva.. Amo le ricette senza burro , senza troppi "fronzoli" , semplici, ma gustose e subito mi sono precipitata qui a cercar la ricetta.Complimenti per il tuo blog, per il tuo interessante lavoro e per la passione che ci metti!
    Vado a provare la rcetta subito subito!
    Manu

    RispondiElimina
  109. Io non posso usare latte e derivati del latte, causa allergia dei consuoceri e nuora. Proverò a prepararla per Natale, farcendola con confettura di ciliege casalinghe (non mie purtroppo).

    RispondiElimina
  110. Capito qui per caso e scopro un blog bellissimo, grazie! Vorrei saperne di più di questo gruppo di ricerca che citi :-) Un saluto da una mamma erbivora (vegan)

    RispondiElimina