sabato 11 aprile 2009

Buona Pasqua da Le lavandou: torta di erbette salata all'antica

Quanto mi siete mancati non avete idea! Stare lontano anche dalla cucina è dura. Sono nell'età della responsabilità e come adulto devo occuparmi dei figli, ma devo occuparmi anche dei nonni e questo è più difficile, per farlo bene gli ho portati a casa mia, staremo un po' più stretti ma più uniti, queste le ragioni perchè da un po' non posto. Settimana scorsa rischiavo il tilt, ho chiamato mia zia che vive a Le Lavandou, è venuta a casa mia il giorno dopo e mi ha aiutato a portare i miei genitori e la mia famiglia per le vacanze di Pasqua in Francia da lei, volevo cogliere questa occasione per fare a tutti gli auguri di Pasqua e condividere con me una fetta di questa torta salata al momento solo virtuale ma spero in un futuro anche reale.
PS: a tutti un invito ad un pensiero per le popolazioni dell'Abruzzo colpite dal sisma, ogniuno come può doni qualcosa scegliete come farlo se da soli o con qualche associazione.
Vi faccio vedere un po di Le Lavandou... nella piazza centrale, ricordate la giovedi mercato provenzale


La pasticceria arigianale


I dolci per la Pasqua ai bambini si regalano i topolini rosa , no i porcellini rosa, grazie rossa,

Il miglior pane all'antica con le bolle lo potete comprare qui da Lou

La torta dolce e salata è una versione casalinga delle torta di erbette dolce solo che per la pasqua ne facciamo una versione salata, che originariamente serviva per mangiare di magro la settimana precedentemente la Pasqua. Oggi si usa la pasta brisèè noi ancorati alle vecchie tradizioni utilizziamo sempre la pasta di pane e olio d'oliva.

Torta di erbette salata o Tarte de blettes all' antica provenzale
600 gr di pasta da pane (tipo quella per pizza) 1 ,8 kg di erbette, olio d'oliva extravergine, 100 gr di prezzemolo, 250 gr di olive nere o verdi denocciolate, 100 gr di uva sultanina, 120 g alici sott'olio, sale.

Preparate prima il ripieno, lavate le erbette scolatele e con la loro acqua che hanno sulle foglie, le mettere a cuocere in una grande pentola, il loro volume si ridurra moltissimo con olio d'oliva lameno sette o otto cucchiaio, aggiungete uva sultanina, prezzemolo, olive e sale, lasciate cuocere come in foto.

Tirate la pasta come per la la pizza o la facaccia e coprite il fondo di una pirofila mettele il ripieno che avete fatto scolare dal suo liquido di cottura, agiiungere qualche alici e poi chiudete con altro strato di pasta, lucidate con olio d'oliva la superficie e mettete il forno a 180° per 40 minuti almeno.




62 commenti:

  1. Buona Pasqua a te e alla tua famiglia, buone vacanze francesi...ma soprattuto buona la torta salata ;)

    RispondiElimina
  2. Una serena Pascua a te e a tutta la tua famiglia.
    Grazie per la fetta di torta.
    Un abrazo a toda la Italia entera en esos momentos tan difíciles

    RispondiElimina
  3. Ciao Gunther, ti auguro una serena Pasqua.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Buona Pasqua anche a te e alla tua famiglia.
    Grazie per la fetta di torta.

    RispondiElimina
  5. auguri!

    quanto somiglia alla liguria, la provenza, anche in queste torte.

    goditi la primavera.

    RispondiElimina
  6. Grazie mille per gli auguri! Auguro anche a te e famiglia una serena Pasqua!
    Cinzia

    RispondiElimina
  7. finalmente sei tornato...e con una torta che sicuramente adoro!!!!
    buona Pasqua!

    RispondiElimina
  8. Buona Pasqua anche a te e bentornato....ti auguro di trascorrere giorni sereni con le persone a te più care.

    RispondiElimina
  9. Buona Pasqua anche a te! a presto.

    RispondiElimina
  10. augurissimi anche a te di una serenissima pasqua,baci imma

    RispondiElimina
  11. Una valanga di auguri!!! :D

    RispondiElimina
  12. Che voglia di pigliare lo zaino e partire!
    La focaccia te la copio, e la declino alla versione vegetariana!

    Bonnes Pâques!

    RispondiElimina
  13. Grazie per aver visitato il mio blog!
    Tanti Auguri Di Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  14. Gunther, meno male che sei tornato, anche se una sessione veloce!
    Auguri e Buona Pasqua! E' diventato molto carino il tuo blog, quasi estivo, direi!
    Posso permettermi una piccola precisazione?.. Non sono i topini, ma maialini... Per lo meno è scritto così..
    Un bacione e torna presto!

    RispondiElimina
  15. Deve essere buonissima questa torta!! Buona Pasqua anche a te e alla tua famiglia!!!
    P.S. ho già donato!!!

    RispondiElimina
  16. Buona Pasqua, un abbraccio

    RispondiElimina
  17. ciao Gunther!!!bentornato.
    la ricetta è ottima, complimenti (e bellissime le foto della cittadina francese)

    vi auguro di passare una felice e serena Pasqua

    RispondiElimina
  18. che belle le immagini di questa cittadina...sono i classici posti che ci piacerebbe visitare!
    Buonissima questa torta salata!
    baci baci

    RispondiElimina
  19. grazie per averci regalato qst scorcio di Le Lavandou,meravigliosa cittadina,ottima anche la tua ricetta,vorrei sapere quali soono le erbette che di solito inseriscono nela ricetta tradizionale.Approfitto visto che sono ancora in tempo di augurarti una serena Pasqua!

    RispondiElimina
  20. Grazie di essere passato, bentornato e se è tardi per gli auguri di Pasqua, non lo è per quelli di pasquetta! Ci sei mancato, ma come è giusto, prima vengono altre cose...

    RispondiElimina
  21. Caro Gunther, più di una volta ci siamo chiesti dove fossi finito, immaginandoti in giro per lavoro. Hai fatto più che bene ad allargare la famiglia, anche se questo significa stare più stretti, ma almeno riesci a prenderti cura di tutti senza dovere correre tutto il giorno da una parte all'altra.
    La torta salata è davvero meravigliosa, erbette ed olive sono un binomio di sicura bontà.
    Auguri di Buona Pasqua e Pasquetta
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  22. bentornato ! ricetta gustosissima: vive la France !... e gli italiani che aprezzano la cucina francese (beh questa ricetta è molto italiana..)
    Buona Pasqua !
    Jackie d R

    RispondiElimina
  23. carissimi, tanti auguri.
    baciuss

    RispondiElimina
  24. Sapori, profumi e tradizioni.... Passo da te e mi sento a casa :)
    Buona Pasquetta!

    RispondiElimina
  25. ciao gunther, finalmente! non ti dico quanto mi sei mancato! capisco perfettamente la tua mancanza di tempo, comunque una grande cosa, anche se starete piu' stretti un bellissimo esempio che trasmetti ai tuoi figli.
    un abbraccio e buona pasqua a te e tutta la famiglia!
    le lavandou e'veramente carinissima, riusciro mai ad andarci con il denso?

    RispondiElimina
  26. Bentornato ed anche se in ritardo, buona Pasqua!

    RispondiElimina
  27. Buona pasqua a te e alla tua famiglia!

    RispondiElimina
  28. Buona Pasqua (anche se in ritardo di un giorno...)

    RispondiElimina
  29. Gunther ma che bei posti e che torta salata squisita! Buona serata Laura

    RispondiElimina
  30. auguri Gunther, anche se in ritardo...
    benritrovato in questa nuova veste! ;-)

    RispondiElimina
  31. Buona Pasqua...passata e scusa il ritardo, solo oggi riesco a fare un giro per i blog...dopo i fatti drammatici me ne sono stata lontana a "pensare"...vedo con piacere questi pisti che ricordano l'estate, magnifici ricordi!!! La torta aux blettes dolce mi incuriosisce moltissimo ma non ho ancora avuto modo di provarla, mentre quella salata la si una anche da noi proprio per le feste primaverili.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  32. Che bello rileggerti caro Gunther!
    Un bacione e buona serata!

    RispondiElimina
  33. Gunther bentornato, visitavo spesso il tuo blog in attesa di un ritorno e finalmente sono stato accontentato.
    La torta salata è bellissima, deve essere anche deliziosa...

    A presto!

    RispondiElimina
  34. Gunther spero tu abbia trascorso davvero una buona Pasqua a giudicare dai posti e dalla torta è così, un caro saluto

    RispondiElimina
  35. Anche io nelle torte salate preferisco la pasta di pane, perchè più digeribile e leggera! Proverò con il tuo ripieno :-)

    RispondiElimina
  36. Bentornato CarissimoGunther, manchi davvero tanto tanto tanto!!! Però capisco le esigenze, che talvolta ci impediscono di fare quello che vorremmo... Buonissima questa torta salata, davvero molto molto particolare! Ti mando un abbraccio, spero che le tue vacanze siano passate all'insegna della serenità! A presto!

    RispondiElimina
  37. Bentornato! e IN GRANDE STILE, CON UNA RICETTINA NIENTE MALE! Un abbraccio

    RispondiElimina
  38. I hope you had a great Easter!

    RispondiElimina
  39. (^_^) ciao Gunther ,spero che tu abbia trascorso una Pasqua serena , ottima questa torta salata mmm (^_^) un abbraccio baci ♥☺

    RispondiElimina
  40. Buona Pasqua in ritardo, e spero di rileggerti presto!

    RispondiElimina
  41. Gu,
    infiniti auguri anche a te e alla tua famiglia.
    questa torta salata è davvero stuzzicante
    grazie
    *
    cla

    RispondiElimina
  42. Anche tu ci sei mancato, ma condivido la tua scelta di occuparti della famiglia con responsabilità: è un tesoro che dobbiamo ben amministrare e custodire.
    Gradisco una fetta virtuale della tua torta salata.
    Ciao

    RispondiElimina
  43. Gunther bonjour!
    Passavo per un saluto :-)
    Grazie per questa fetta di Francia...
    e per questa slurposa ricetta...
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  44. Buonissima torta e bellissime foto!!!
    A presto:-)))

    RispondiElimina
  45. bentornato si sentiva la tua mancanza, auguri di buona pasqua anche se nettamente in ritardo un bacio

    RispondiElimina
  46. Portandomi a Le Lavandou mi hai fatto fare un tuffo in una storia passata, quanti ricordi! Auguri

    RispondiElimina
  47. Ottima ricetta...non avevo mai sentito parlare di questo paese, davvero carino!

    RispondiElimina
  48. che belli i paesini della francia... e che carini i porcellini rosa!!!

    RispondiElimina
  49. Ciao Gunther mi dispiace che tu abbia dei problemi. Grazie per le foto.
    Bellissima la pianta che hai fotografato, bello anche tutto il resto naturalmente. Ciao

    RispondiElimina
  50. Ma che forza, fino a qualche tempo fa non sapevo dell'esistenza di questa cittadina ed ora so che invece é gemellata con Kronberg dove vivo!!
    Ma tu guarda 'sto mondo quant'é piccolo!
    Bella ricetta, molto invitante
    Buona giornata
    Mik

    RispondiElimina
  51. A parte le alici (per me!) questa torta salata la mangerei tutte le domeniche, altro che Pasqua!

    RispondiElimina
  52. Mi piace molto questa torta all' antica, mi piace la tua attenzione, la tua delicatezza per le cose di una volta. Anche a me piace recuperare le antiche atmosfere, di quando si andava piano, c'era sempre il tempo di una chiacchierata andando a far la spesa, si bussava alla porta di un'amica o vicina di casa per un caffè ed un biscotto... è bello vedere questo tuo amore anche per i nonni, questo legare insieme il futuro (i tuoi figli) ed il passato (i nonni, appunto). Belle le foto e delizioso il paesino, mi son piaciuti molto anche i topolini, e trovo carinissima la boulangerie, quelle di una volta dove si può comprare ancora il pane con le bolle... Ciao Gunther, a presto!

    RispondiElimina
  53. questo paesino sembra davvero bellino e misterioso (io adoro le cose misteriose XD)!! poi devo dirti, con quest'arietta di pioggia che sta arrivando, vedere un paesino così mi da una sensazione di piacevole serenità

    RispondiElimina
  54. Buonissima questa torta!!!i miei genitori hanno una casa a La croix valmer, vanno spesso a Le lavandou, di persona non ci sono mai stata ma loro dicono che sia bellissimo paesino.
    Ciao Meg

    RispondiElimina