lunedì 11 maggio 2009

Torta all'arancia di quando ero bambino

Tanti auguri a tutte le mamme. Oggi un pensiero alla mia mamma, le ho preparato una sorpresa. Una torta di molti anni fa' che avevamo dimenticato: la torta della domenica. Una volta i dolci non si mangiavano tutti i giorni in ogni momento, ma si aspettava i giorni di festa, noi bambini sapevamo che dopo la messa al ritorno a casa, alla fine del pranzo avremmo trovato la torta. Forse non era del tutto errato mangiare un dolce una volta la settimana, perchè nella nostra cultura contadina adoperare farina, burro e uova per fare dolci era un po' sprecato. L'ho preparata di nascosto, ho aspettato l'uscita del pomeriggio e al ritorno della passeggiata pomeridiana con le amiche, sorpresa! Qualche lacrima, qualche rimprovero (troppo zucchero, troppo burro!!) e ancora tanta complicità, è stato come tornare indietro di 40 anni. Forse non è una gran torta, non stupisce non fa effetti scenici ma se qualcuno mi chiede, per te che cosa è la torta? Per me è la torta all'arancia. Grazie mamma

Torta all'arancia di quando ero bambino

Ingredienti: 120 grammi di burro, 120 grammi di zucchero, 2 uova intere,120 gr di farina, 1 pacco di lievito vanigliato per dolci (meglio dire una bustina da 16gr.) , 1 arancia.

Procedimento:
- Lavare e pulire l'arancia, grattugiare la buccia solo la parte arancione (o utilizzare l'apposito attrezzo per gli agrumi) e spremere l'arancia per ottenere il succo.
- Prendere il burro ammorbidito e amalgamarlo con lo zucchero lavorandolo un po', aggiungere le bucce d'arancia, il succo e 2 uova intere, incorporare di farina e alla fine aggiungere il lievito. Attenzione per non formare grumi amalgamando utilizzate l'attrezzo di cui non ricordo il nome in italiano, quello per montare la panna manuale.
- Prendere una teglia per torte, imburrarla e infarinarla come al solito oppure invece che infarinarla mettere dell zucchero semolato come fate con la farina.
- Versare il composto dentro la tortiera e mettere in forno a 180° gradi per 15-20 minuti a qualche cm, almeno due dalla fonte di calore, in altre parole sollevata dalla base del forno.
- Controllate la cottura con un coltello, quando è asciutto è pronta, fate raffreddare su una gratella e servita e temperatura ambiente.
Buon Appetito
La nostra bravissima Romy l'ha provata anche a lei ed è come sarrebbe dovuta venire, la fretta è una cattiva consigliera!

112 commenti:

  1. questi dolci semplici, leggeri e casalinghi sono quelli che preferiamo in assoluto!
    Tua ammma avrà sicuramente apprezzato moltissimo che ti sua ricordato di questa torta e sicuramente anche le bella fetta che non può aver rifiutato!
    baci baci

    RispondiElimina
  2. Grazie per essere passato dal mio blog!
    Questo dolce lo trovo davvero delizioso, è una ricetta tutta da provare!
    Complimenti!
    Baci ...

    RispondiElimina
  3. Grazie di essere passato da questa mamma....in attesa di diventare nonna! La tua torta la proviamo questa settimana, quando mia figlia (e la sua panciotta) vengono a passare i pomeriggi da me...So già che ci leccheremo i baffi. Salutone
    daniela

    RispondiElimina
  4. Sei stato veramente carino a prepararle questa torta che sicuramente è deliziosa, perciò doppi complimenti!

    RispondiElimina
  5. invece per me le torte all'arancia sono una scoperta recente dovute all'amore per gli agrumi soprattutto declinati in dolce. aggiungo questa bella versione alla mia personale raccolta!ciao

    RispondiElimina
  6. Caro Gunther, questa torta oltre ad essere sicuramente molto buona, ne abbiamo preparata una simile non tanto tempo fa, ha anche un gran valore aggiunto. I ricordi sono cose preziosissime, sono parte di noi, sono qualcosa di vivo, ci ha molto toccato quello che hai scritto, la sorpresa che hai fatto a tua mamma, una sorpresa che non dimenticherà mai! E' sempre un piacere leggerti!
    Buona settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. Io sti giorni non sto facendo altro che fare dolci con dentro il succo dell'arancia.. mi piace troppo!!! Ottima questa tua torta... sa di morbida e ovviamente profumata :-))))

    RispondiElimina
  8. é sempre bello fare delle sorprese... e poi l'effetto scenico non lo da la torta ma l'atmosfera che hai creato! Brava!!!
    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  9. Il tuo post mi ha commosso e per due motivi: 1. perché ho tre figli maschi e spero che da grandi mi possano coccolare così come tu hai fatto oggi con la tua mamma; 2. perché non solo hai festeggiato la tua mamma con una torta speciale, ma lo hai pure detto pubblicamente! (io ho dovuto ricordare a mio marito di telefonare alla sua di mamma!) Hai un cuore veramente dolce! Complimenti per il gesto e per la torta!

    RispondiElimina
  10. Io sono una figlia degenere,non le ho neanche fatto gli auguri!!

    RispondiElimina
  11. che bellissima ricetta ;)
    e quanto amore nelle tue parole ;)

    RispondiElimina
  12. Questa torta ha accompagnato la mia adolescenza. Infatti la mia mamma la preparava uguale, cosparsa con un pò di zucchero a velo. Sono convinta che nella vita la semplicità delle cose, delle persone e anche delle ricette, sia preferibile a eccessive e pretenziose complicazioni.
    Penso che, come te, oggi pomeriggio la preparo e la porto dalla mia mamma.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. hai avuto un pensiero stupendo per la mamma, mi sarei commossa anch'io...caspita, mi sono commossa solo a leggere il tuo racconto!!!
    se t'interessa, con questa ricetta potresti partecipare alla raccolta di Pagnottella "Ricette Ricordi" ti metto il link, a meno che tu non lo conosca già, in tal caso, mi fa piacere che anche tu abbia partecipato. Un abbraccio dalla broccola Fiorella
    www.ilgaiomondodigaia.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. che bel pensiero hai avuto per la tua mamma, deve essere stata contentissima, poi la torta mi sembra buonissima un bacio

    RispondiElimina
  15. bè allora hai passato proprio un'infanzia meravigliosa se mangiavi di queste torte...

    RispondiElimina
  16. Adoro le torte all'arancio, provo sicuramente anche questa veersione. un abbraccio.

    RispondiElimina
  17. Wow ..che semplice ! Il sapore di arancia mi piace molto nei dolci. Ottima ... mi sa che lo faccio anche io presto!
    ciao!

    RispondiElimina
  18. Il tuo post e la semplice dolcezza della tua torta mi hanno inumidito gli occhi... Auguri a tutte le mamme!

    RispondiElimina
  19. E' molto simile a quella che faccio io.
    Torta molto semplice ma di una delicatezza e un profumo incredibile!!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. Questa tirta racchiude tutto l'amore di un figlio per la mamma.Buona e davvero dolcissima!
    Bacione

    RispondiElimina
  21. ciao Gunther sembra di sentire il profumo di questa torta...questa la faceva sempre anche la mia nonna e io l'adoravo ma nn trovavo piu la ricetta,adesso c'è l'ho grazie a te:-)
    bacioni imma

    RispondiElimina
  22. dev'essere buonissima!!! adoro le torte semplici, che sanno di mamma!!! la copio subito!

    RispondiElimina
  23. che dolce....mi riferisco sia al tuo pensiero per la tua mamma che alla torta.ciao katia

    RispondiElimina
  24. E invece è una torta GRANDISSIMA....per l'amore con cui è stata fatta! Baci

    RispondiElimina
  25. che pensiero stupendo!!!!
    i sapori dell'infanzia i più buoni, pieni di sensazioni e ricordi!!

    RispondiElimina
  26. Un bel pensiero, e una torta semplice e gustosa proprio quelle che sanno di ..."mamma".
    ciao

    RispondiElimina
  27. Lo sai? ....Mi hai emozionato! Voglio farla proprio, questa bella torta, per il mio thè pomeridiano....Queste sono le ricette più belle e più care, quelle che ci legano ai momenti belli della nostra infanzia, alle persone che amiamo e alle nostre radici....Io sono sicura che il tuo gesto è stato un regalo grandissimo per la tua mamma, e che si sia emozionata molto più di quello che ti ha dato a vedere...A volte ci si dice di più con un gesto del genere che con tante parole....Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  28. Meraviglioso il tuo gesto,forunatissima la tua mamma!Le ricette semplici,sopratutto quelle delle nst mamme sono sempre le più buone,quelle i cui sapori e profumi rimangono impressi per sempre!

    RispondiElimina
  29. Ciao! ma lo sai che questa è una delle mie torte preferite ma non la faccio quasi mai... perchè mi piace che me la faciano gl altri quando mi invitano!!!! Grazie mille per essere passato dal mio blog... ti linko perchè il tuo blog è proprio carino, spero ti faccia piacere... d' altronde il mio mestolo è vagamondo e le tue ricette vagabonde.... a presto.Diana

    RispondiElimina
  30. Ha un'aria così bella questa torta!!!
    La mia mamma la domenica invece preparava una sua ricetta che lei chiamava i "bernoccoli" che consistevano in una pastella dolce piuttosto spessa in cui inglobava un cucchiaino di marmellata e che poi friggeva..
    Me li ricordo ancora!!

    RispondiElimina
  31. un torta semplice e bellae soprattutto buonissima.... ma il pensiero che hai avuto per la tua mamma è stupendo!!!
    sei un big!

    RispondiElimina
  32. L'aspetto è invitante, il racconto meraviglioso, gli ingredienti semplici, ma genuini, non credo ci possa essere di meglio!

    RispondiElimina
  33. I ricordi dell'infanzia e dei suoi sapori e profumi rimangono sempre quelli più dolci.
    Sono certa che questa torta è buonissima, anche solo per il fatto che è stata fatta con Grande Amore! Un abbraccio

    RispondiElimina
  34. che dolce...te..e la tua torta
    ciao

    RispondiElimina
  35. Le cose più semplici sono quelle che arrivano subito al cuore e rimangono per sempre nei nostri ricordi...i tuoi post sono sempre carichi di sensibilità.

    RispondiElimina
  36. che bello questo post, rileggere di questi tuoi ricordi ! bella anche la ricetta ! ciao !

    RispondiElimina
  37. Somiglia tanto alla mia, ed è meravigliosa... buona buona!

    RispondiElimina
  38. io adoro i dolci con arancia o limone, mio marito no, purtroppo!
    questa mi sembra ottima però il prezzo da pagare sarebbe mangiarla tutti io!!!
    ma la proverò, buona settimana.

    RispondiElimina
  39. ciao gunther!!questa torta anche a me piace un sacco semplice ma con un gusto favoloso!!la devo rifare!!ciao!!

    RispondiElimina
  40. Bellissima questa torta ed è bello il rocordo che ti porti con le legato a lei. E' semplice e da rifare sicuramente!

    RispondiElimina
  41. Io è un pò che non passo..eppure le ricette son sempre eccezionali!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  42. (^_^) ciao Gunther ,fantastica la tua torta ,non importa l'aspetto ma come ben sai l'imortante è l'amore che uno mette nel fare .E l'amore che tu hai messo in questa torta è quello per la ta mamma quindi per me questa tua torta dell'infanzia è la più bella di tutte oltre ad essere buona (-_^)
    n.b. mi hai emozionata con le tue parole ♫
    un abbraccio a te e alla tua mamma baci ♥

    RispondiElimina
  43. ma che bella!!! mi sembra una Camilla gigante all'apparenza!! mi ispira tantissimo! :)

    RispondiElimina
  44. che bello condividere con te qsto dolce ricordo..

    RispondiElimina
  45. le dosi mi stupiscono le dosi, di solito nei dolci di casa si tende a esagerare!
    sono sempre più convinta che la bontà di un dolce stia nell'equilibrio delle sue dosi

    RispondiElimina
  46. Caro gunther: sei stato molto carino con la tua mamma!! e questa torta sicuramente sarà molto buona!! besos.

    RispondiElimina
  47. Dolicssimo racconto e qualche lacrimuccia viene anche a me...

    RispondiElimina
  48. Che bella sorpresa che hai fatto alla tua mamma! le tue parole, mi hanno commossa! immagino le lacrime di gioia di tua mamma!
    Anche io ho una torta della domenica fra i miei ricordi dell'infanzia, un dolce semplicissimo ma buonissimo e pèrofumatissimo come il tuo!
    Buona serata!
    Silvia

    RispondiElimina
  49. mi piacciono tantissimo le torte con l'arancia.
    Con tua mamma sei stato molto carino, le hai fatto una bella sorpresa.
    Buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  50. SONO DEI DOLCI SEMPLICI MA BUONISSIME CIAO GIUSEPPE

    RispondiElimina
  51. Quantà bontà e che gusto unico racchiudono questi dolci semplici semplici della nostra infanzia! Buona serata Laura

    RispondiElimina
  52. Io ne mangerei davvero molto volentieri una fetta perchè sara' profumatissima e buonissima...e poi sei stato davvero molto dolce con la tua mamma;-)

    RispondiElimina
  53. gunther...a me è successo..quindi ti posso dire, quanto piacere fa!
    domenica ero al lavoro..e quando sono tornata..ho trovato la torta di mele..
    l'avevano fatte le mie ragazze
    :)
    io invece ho fatto figuraccia con mia mamma...ho chiamato domenica..ma in svezia la festeggiano il 30 maggio! :)))
    un abbraccio a te e alla tua mamma!
    baciuss

    RispondiElimina
  54. Verissimo Gunther, una volta i dolci si mangiavano molto più raramente: ai compleanni, la domenica dalle nonne (oppure si prendeva qualche pastarella: mi ricordo che con mio padre la domenica mattina uscivamo a prendere il giornale, per me una decina di pacchetti di figurine, e poi 4 o 5 pastarelle; il bello è che per strada tutti avevano il pacchettino della pasticceria mentre tornavano a casa) :-D
    E bello che tu ti sia ricordato di quella torta, che ti auguro di non dimenticare mai, e che l'abbia voluta regalare alla tua mamma.
    :-D

    RispondiElimina
  55. ottima la torta all'arancia...proverò!!!
    ho sbirciato un pò il tuo blog...me gusta ;-)

    RispondiElimina
  56. Caro Gunther, capisco benissimo quello che vuoi dire, da me era lo stesso quand'ero piccolina, poi le cose son cambiate, ma secondo me, non era sbagliato come si faceva un tempo!
    A parte questo, ti volevo dire che anch'io, per il dolce che ho creato per mia mamma, ho ripensato a quello che era il dolce che la rappresentava meglio ed era un semplice rotolo di pasta biscuit farcito con panna e fragole, quando ce le avevamo, oppure solo panna e marmellata di fragole...davvero buono!
    E così per realizzare il dolcino che le ho dedicato, ho usato la sua pasta biscuit...l'intermo è diverso, ma i sapori erano quelli...bello però, che la cucina, i sapori, ci ricordino le persone che amiamo di più, vero?
    Adesso ti saluto, un bacione e buona settimana!
    Ago :-D

    RispondiElimina
  57. buona questa tortina facile facile

    RispondiElimina
  58. Buonissima!! Io adoro i dolci agrumosi, e questa mi piace moltissimo perchè è semplice semplice e al contempo buonissima....senti, ho letto che ci vuole 1 pacco di lievito, per pacco intendi una bustina? Mi piacerebbe rifarla....

    RispondiElimina
  59. Gunther, un post che ti svela figlio affettuoso, visto che papa' affettuoso ti conoscevamo gia'.....
    Certi dolci hanno una bonta' ed una semplicita' che aammutolisce :)

    RispondiElimina
  60. Sarà anche un dolce semplice, come dici tu, ma molto spesso questi dolci casalinghi sono cento volte più appetitosi delle torte "da professionisti" (personalmente, mettetemi davanti ad una torta fatta in casa ed una del pasticcere e non ho dubbi, sceglierò la prima!)
    E poi questa sembra così invitante, immagino il profumo :D

    RispondiElimina
  61. Una buonissima torta e un pensiero tenerissimo...per una mamma è il regalo più bello
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  62. La tua dolcezza mi ha commossa, la torta che hai postato vale molto di più di tanti capolavori dolciari.
    Da pochi mesi ho perso mia mamma, il giorno della festa non sono riuscita a combinare nulla... ma presto penso di provare questa tua ricetta.
    Complimenti a tua mamma per aver allevato un figlio dolce e sensibile.
    Ciao, buona settimana

    RispondiElimina
  63. Adoro le torte all'arancia, la tua è semplice come piace a me, ma sicuramente buonissima!!!

    RispondiElimina
  64. invece è una grande torta e mi stupisce la tenerezza che porta...quindi se dò retta alla tua mamma posso mettere meno burro???? ,)

    RispondiElimina
  65. spero che un giorno anche i miei ragazzi mi prepareranno una torta bella come questa!! un pensiero stupendo!! buona serata!!

    RispondiElimina
  66. mmm dev essere squisita questa torta all arancio della mamma e dei ricordi. La proverò, ma vorrei capire cosa devo della buccia: tagliarla a julienne o altro?
    Merci !
    JdR

    RispondiElimina
  67. be, anche io che non uso uova e burro in cucina, per questa torta farei un'eccezione!!! magari per un giorno di festa!! ;-))

    RispondiElimina
  68. Caro Gunther, i nostri ricordi d'infanzia sono il nostro forziere del tesoro: sono racchiusi i momenti più belli, quelli che scalderanno il cuore per sempre. Anche io ricordo quant'era bello tornare a casa, dopo la messa, con le pastarelle (non accadeva sempre, ma ogni tanto) e sono belli i pranzi in famiglia della Domenic, con i riti e le tradizioni. Hai avuto un bel pensiero, a preparare questa torta profumata alla tua mamma. Mi piacciono i piatti semplici, della tradizione, i piatti classici...
    Mi spiace che tu abbia trovato delle difficoltà ad entrare a... casa mia. Non è una questione di Apple o Microsoft. Basta scaricare ed installare Firefox o Safari, ci vogliono 5 minuti: sono gratuiti, più veloci e più sicuri, indipendentemente da dove devi andare. Mio marito, informatico, dice sempre che sono i migliori e li adpera da anni. Ciaooo, spero di ritrovarti presto a casa mia. Buona giornata.

    RispondiElimina
  69. Grazie per l'ottima ricetta, ieri sera mi girava in testa è l'ho fatta, è buonissima!!! L'abbiamo mangiata tutta in due, tra ieri sera e sta mattina, e pensare che a Massimo (il mio compagno) i dolci non piacciono tanto!

    Evelin

    RispondiElimina
  70. Che delizia!! immagino quanto felice sarà stata tua mamma nel vedere che ti ricordavi di questa ricetta...
    La preparero al mio piccoll al piu presto...
    Buona serata!
    Laura

    RispondiElimina
  71. Chissà quanto piacere ha fatto questo gesto alla tua mamma...

    I miei ricordi più vividi sono proprio i sapori della mia infanzia. Ah che nostalgia.

    RispondiElimina
  72. Che buone le torte della domenica ! Semplici ma tanto attese !!
    Ottima la tua.
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  73. sembra molto buona..cosa mi consigli di usare al posto del burro (no margarina)? Grazie!!
    PS ti ho inserito nei miei preferiti

    RispondiElimina
  74. ciao Gunther,

    oggi ti avevo lasc iato un messaggio ma non lo trovo
    da me c'è un relalo per te ,se vuoi passarlo a prendere
    http://lacucinadicasamia.wordpress.com/2009/05/13/premio-2/

    ti saluto e ringrazio

    ciao army

    RispondiElimina
  75. questa torta ha avuto un successo incredibile e dire che mi vergognavo un po' perchè era troppo semplice, ringrazio tutti per le domande e i commenti
    @manue silvia la smeplicità paga
    @maria rita grazie
    @stria, diventi nonna che bello e me lodi cosi, auguri a tua figlia
    @tania grazie dei doppi complimenti
    @luca e sabrina, siete sempre molto cari
    @giò prendi dal blog tutto quello che vuoi è un piacere
    @claudia anche io ho un debole per arancia
    @gialla anche atmosfera conta
    @fantasia,ma sono certo che tuoi figli faranno altrettanto con una mamma cosi, da due mesi ho mia mamma a casa è più facile
    @lydia vai subito a fare gli auguri
    @annathenice vedi che abbiamo più cose in comune
    @FeF grazie del link
    @carmen grazie
    @cucchiaio d'oro, si una bella infanzia si
    @marinella, ci vorrebbero le arance della costa
    @nicoletta, grazie
    @onde, sei molto gentile
    @stefi, si non è originalissima dalle parti di mia mamma la fanno un po tutti così
    @saretta un bacione grazie
    @dolci a gogo, nulla paragonabile alle tue delizie
    @micaela grazie
    @dolci chiacciere, si è stata contenta
    @roxy, grazie si io sono cosi
    @chiara i sapori rimangono nella mente
    @stefania, le torte delle mamme vengono sempre bene
    @romi che bel commento, hai perfettamente ragione la penso uguale
    @nanny, grazie sei gentile
    @mestolina grazie carinissima
    @mamazan, mi sa che tra un po ce li farai vedere, un abbraccio
    @dario, nulla in confronto ai tuoi
    @milla si ingredienti semplici e di qualità aiutano

    RispondiElimina
  76. Dorata come il sole!
    La torta della mia mamma era la crostata con marmella e mele ... mi ricordo ancora il sapore! :-)

    RispondiElimina
  77. @papille gustative, grazie spero che tu invece le cose si risolvano presto
    @emama grazie
    @cannella si le cose semplici ti entrano dentro
    @fairyskull grazie sei un tesoro
    @mela, grazie abbiamo avuto idea quasi simile
    @betty, difficile convimcere a cambiare idea capisco, ma basta farla un po alla volta alla mattina
    @gianchef mi inchino tu sei che veramente noi dilettanto allo sbaraglio
    @elisakitty, grazie gentilissima
    @silvietta. grazie passa quando ti và
    @may26, un commento bellissimo, un bacione grosso
    @fiordivaniglia sembra una camilla gigante è vero, he he he
    @sciopina, grazie mille
    @papavero di campo, è per otto porzioni, bisogna equilibrare
    @carina, hrazie baci
    @marilù, grazie
    @furfecchia, grazie silva del commento un abbraccio
    @mina, si grazie a te
    @giuseppe, grazie
    @antrodell'alchimista, grazie laura anche a te
    @sally si molto profumata, grazie
    @brii, grazie brii e auguri alla tua mamma
    @Jajo, e chi lo dimentica vedo che non sono il solo a ricordarsi
    @la cucina di..federica, grazie
    @Ago si ago la cucina sono anche ricodi persone che hai in mente, per me è cosi, ho ricercato nei miei ricordi, grazie del bel commento
    @dolced , grazie
    @susina strega del tè volevo dire una bustina si, meno male che mi correggete, mi fa piacere
    @carina

    RispondiElimina
  78. @ciboulette grazie gentile
    @maki grazie molto carina
    @annarigheblu, grazie un abbraccio
    @milù, glielo dico a mia mamma
    @luciana, grazie lu
    @Lo si puoi mettere 100 gr non di meno però
    @katty, sono sicuro di si
    @JdR Madame no la buccia grattuggiata
    @lisette grazie proverò a studiare qualcosa per te
    @ross, che commentone grazie dei consigli il tuo blog mi paice molto
    @Agave grazie meno male che è piaciuta ma sono le arance siciliane che fanno la differenza
    @lalu, grazie mille
    @val, non sapevo di toccare questo tasto
    @emilia, si la domenica era sempre festa
    @ricette leggere io proverei con olio d'oliva
    @armanda grazie sei gentilissima

    RispondiElimina
  79. per questo motivo
    http://ricetteleggere.blogspot.com/2008/10/chi-sono.html
    non mangio burro (o lo limito a rarissime occasioni), olio cotto, alcool, grassi elaborati..ecc..
    grazie della disponibilità!

    RispondiElimina
  80. ottima questa ricetta!!! complimenti per i tuoi due blog!

    RispondiElimina
  81. Eh....si le torte delle mamme sono sempre insuperabile e rifarle è sempre un piacere....la tua è semplice ma carica di affetto....ciao Luisa

    RispondiElimina
  82. Come mai che ti è venuta così bassa nonostante il lievito? Comunque dev'essere buona.

    RispondiElimina
  83. @ricette leggere ok grazie
    @soleluna grazie luisa
    @titti, ciao viene bassa perchè non c'è montaggio delle uova, non è una torta che incorpora aria, se tu sbatti l'uovo con lo zucchero e poi aggiungi il bianco montato incorpora aria e quindi viene più alto, poi forse ho adoperato una tortiera troppo grande rispetto alla quantita per la fretta di farla, probabile che con una tortiera da diciotto cm invece che 23 cm venga più alta, ti assicuro che è buona

    RispondiElimina
  84. Pensa che i miei dolci preferiti sono proprio qusti casalinghi, semplici, con ingredienti genuini. La tua torta è bella, profumatissima, e poi ha il sapore speciale dell'infazia! Buona giornata Giovanna

    RispondiElimina
  85. Un racconto fatto di semplicità e amore, come la torta che hai preparato. La proverò, come spesso faccio con le tue ricette e so che sarà perfetta :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  86. E' meravigliosa nel suo color oro, come meraviglioso è il pensiero e l'amore che esprime :-D

    RispondiElimina
  87. che dolce e stupendo pensiero per la tua mamma.
    Le cose che ci ricodrano l'infanzia sono così cariche di significati che hanno un sapore speciale anche se sono semplici.

    RispondiElimina
  88. Gunther, "andate al post dopo per i commenti, ho combinato un pastrocchio"...è uno dei post più simpatici che mi sia capitato di leggere... sei troppo simpatico!!! :DDD

    Un abbraccio e buon weekend! :)

    RispondiElimina
  89. Bella la torta e bella la storia che ha alle spalle...

    Un saluto.

    RispondiElimina
  90. ecco mi sembra che questa torta sia proprio da provare, semplice, domenicale e buona :)
    grazie Gu, grazie sempre per il sapore di casa che mi lasci
    *
    cla

    RispondiElimina
  91. Buon inizio settimana Gunther!

    RispondiElimina
  92. ciaooooo Gunther e buona settimanaaaa!!!!

    RispondiElimina
  93. ciao , il tuo blog è molto interessante, pieno di passione, ricette che si portano dietro sentimenti,ricordi, esperimenti. io sono natalia,la mamma già a quota quattro, con te e con enza che fra un po' ci raggiungerà. mi unisco volentieri al gruppo anche se mi sa che le femmine battono tutti (io ne ho quattro enza tre...)grazie per questa torta,le mamme preferiscono sempre le cose semplici, no?

    RispondiElimina
  94. Ciao! non posso non aver lasciato ancora il commento!! sono troppo sbadata! eppure ho già segnato la ricetta!!!!bellissima torta e bellissima storia, un abbraccio, a presto!

    RispondiElimina
  95. Magnifica adoro il profumo delle arance nei dolci..anche le arance...se poi é un ricordo ancora meglio. Cmq..il patatrocchio é bellissimo!!!

    RispondiElimina
  96. Eccomi, eccomi... sarò l'ultima, ma dovevo proprio farti i complimenti!! E non solo per la torta,che deve essere ottima...la farò di sicuro, ma per quello che hai scatenato... ti sei reso conto di quante lacrimucce hai provocato tra le mamme un po' passatelle , io sono tra queste perchè ho due figlie di 33 e 31 anni,e le figlie o figli ??? Certo che abbiamo veramente bisogno di affetto e coccole!!!!!!

    RispondiElimina
  97. Bella e semplice come gli affetti veri. Complimenti!

    RispondiElimina
  98. quanta dolcezza mi fa questa torta... sarò stata influenzata dal titolo? non so, ma di certo mi dà una gioia particolare solo a guardarla, come se fosse una carezza.. dev'essere buona buona, bravo Gunther..

    p.s. passa dal mio blog, ti ho risp al commento, is important! ;)

    RispondiElimina
  99. ma perché non vedo il mio commento fatto prima??

    RispondiElimina
  100. Buonissima!!
    La tengo in serbo per quest'inverno, appena potrò mangiare di nuovo quasi tutta la frutta..
    ;)
    Buona serata caro Gunther!

    RispondiElimina
  101. La cosa che viene alta se incorpori aria non la sapevo. Ma sei sicuro? Io sapevo che se montavi l'albume veniva più morbida non più alta, e quanto si alza dipende dalla quantità di lievito e dall'ampiezza della tortiera.

    RispondiElimina
  102. si è come per il pan di spagna, che io faccio faccio lievito e viene soffice per l'aria che incorpori con lo sbattere delle uova, sicuramente ci vuole anche una teglia adatta (e io ho sbagliato), questa torta invece si amalgama il composto ma non si monta

    RispondiElimina
  103. Semplice e deliziosa! Me la scrivo anch'io per farla prossimamente!

    RispondiElimina
  104. wow che torta deliziosa... voglio provarla e poi ti faccio sapere!!!! Pasquy

    RispondiElimina
  105. mmmmm la torta all'arancia,semplice per assaporarne meglio il gusto,con un vago ricordo dell'autunno,magari da gustare in giardino con una bella tazza di caffè fumante.
    Se mi sforzo riesco a sentirne il profumino fin qui ;)
    Caterina

    RispondiElimina
  106. Ciao ...passavo, dirai questa passa sempre...però ho visto questa torta e per chi l'hai preparata, mi ha fatto venire in mente che proprio con una torta all'arancia ho iniziato ad avvicinarmi alla cucina e all'idea di un blog...volevo consolare la mia di mamma dopo che si era rotta il polso!!!!
    Devo provare la tua...ha un buon aspetto!
    Ciao

    RispondiElimina
  107. scopro questo blog solo oggi e quindi arrivo ben ultimo a farti i complimenti: credo che le ricette più semplici siano le migliori, lo sappiamo tutti quanto è frustrante a volte rinunciare a fare certe pietanze perché troppo elaborate, perché il tempo che abbiamo a disposizione è sempre di meno, e poi anche il fatto di maneggiare pochi ingredienti ha il vantaggio di rendere il prodotto finito più digeribile. Mi sono sblellicato dalle risate quando ho letto le critiche di mamma, sono tutte così, dal loro ruolo non si dimettono mai, ma sono convinto che alla fine è proprio quello che ci mancherà di più un giorno, e per questo è importante godere al massimo di questi momenti.

    RispondiElimina
  108. Scusami ma continuo a commentare post vecchi di un anno (sto andando a ritroso :P) ma trovo ricette bellissime e parole che mi fanno venire gli occhi umidi... :*)

    Dovrò aprire un documento word dove salvare i link a tutte le tue ricette... dovrò provarle un pò per volta... e considerando che sto pure a dieta mannaggia.... :DDD
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  109. Ciao, Gunter! Un blog golosissimo il tuo....una interessante carrellata dalla quale trarrò certamente ispirazione...e, se passerò per il Vallese, sicuramente cercherò le albicocche ( ovviamente, in stagione )!

    RispondiElimina
  110. Ottima, non ho resistito e dopo averne fatta una, ne ho preparate altre 2, tutte nel giro di una settimana, naturalmente mi accingo a farne un'altra, grazie ciao.

    RispondiElimina